I dati personali come sono trattati?

In materia di trattamento dei dati la psicologa fa riferimento al D.Lgs 196 del 2003 e al GDPR 2016/679.

Come spiegato dal Consiglio Nazionale degli Psicologi nel documento intitolato Gli psicologi e la privacy, cosa cambia?

“Lo psicologo è un professionista che interviene sempre, per definizione, sulla salute di individui gruppi e comunità e per tale motivo ogni psicologo nel proprio lavoro entra necessariamente in contatto con dati comuni (o identificativi) e con dati sensibili, che assieme costituiscono l’insieme dei cosiddetti dati personali di un interessato. Il lavoro dello psicologo è già profondamente caratterizzato dai principi di tutela di tutto quanto appreso in ragione del rapporto professionale in virtù di quanto previsto dal Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *