Andare dallo psicologo significa essere malati?

Generalmente ci rivolgiamo ad uno psicologo quando viviamo uno stato di malessere da non confondere con il comune pregiudizio, riguardo la salute mentale, di “non essere sani” per non dire “matti”.

Quando avvertiamo sintomi di malessere psicologico, è importante non trascurarli, riconoscerli e rivolgersi ad uno specialista così come siamo attenti ai sintomi fisici (es. febbre) che ci portano a chiedere una consulenza medica. Lo psicologo può aiutare la persona a dare un nome a questo stato di malessere e ad individuare l’intervento terapeutico più efficace per il caso specifico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *